Hotels Angouleme

Bella, divertente e colorata proprio come un fumetto, ma anche ricca di arte e storia: Angoulême ha conservato intatto il suo fascino di città medievale aggiungendovi un tocco di modernità e un'atmosfera frizzante e allegra.

Angoulême, capoluogo del dipartimento della Charente, si trova su una roccaforte rialzata (detta Acropoli) che le ha valso anche il soprannome di "balcone del sud-ovest", alla confluenza dei fiumi Charente e Touvre, nella Francia centro-occidentale. Nonostante il dinamismo e la vivacità culturale, conta poco meno di cinquantamila abitanti, rimanendo così un centro estremamente vivibile e a dimensione d'uomo. L'attuale Angoulême è riuscita ad armonizzare diversi aspetti del suo passato: un fascino tutto medievale fatto di stradine alti bastioni che la circondano e un'allegra atmosfera, soleggiata e luminosa, tipica di una città del sud.

L'altopiano piacque subito ai romani che vi fondarono uno dei principali centri dell'Aquitania. Conosciuta con il nome di Engolisma, la città fu strappata dalle feroci invasioni dei Visigoti da Clodoveo nel 507 e successivamente, nel IX secolo, conquistata dai Normanni. Nel 1360 passò agli inglesi fino a quando non venne riconquistata dagli Orléans. Nel 1373 Carlo V le concede una nuova carta comunale e la città continua a godere dei suoi privilegi fino al 1765. Oggi la sua ricchezza principale sono le cartiere, celebri nel mondo, in cui si fabbrica una qualità di carta molto raffinata, e le cave, da cui si estraggono pietre da taglio.